Lettera al Prefetto: 900 manifestazioni all’anno sono troppe

luglio 20, 2010 | Comunicazioni

11/06/2010

Ci risiamo, anche questa settimana come le precedenti dovremo subire l’assalto alla città di Roma di una delle innumerevoli manifestazioni che si tengono regolarmente nella nostra capitale, solito copione, auto incolonnate, traffico in tilt, mezzi pubblici fermi ed il commercio che subisce l’ennesimo colpo in un momento già di forti difficoltà. La nostra bella metropoli è preda continua di cortei  e scioperi che la rendono invivibile a chi ci  vive e lavora. A farne più di tutti le spese è il centro che fa da collettore a tutte le proteste. In momenti topici per il lavoro e cioè il sabato ci si ritrova anziché ad avere una giornata proficua che dovrebbe aiutare un commercio depresso, a dover addirittura presidiare i propri punti vendita onde evitare danni maggiori inflitti da qualche facinoroso.

Se pensiamo un momento a quante sono le proteste che si fanno nel territorio cittadino durante un anno (ben novecento, tre di media al giorno), ci si rende conto che una situazione diventa alla lunga insostenibile.

Scarica la lettera in pdf

I commenti sono disabilitati